"rosacea infantile"
ROSACEA INFANTILE
11 Agosto 2017
"herpes zozter pediatrico"
HERPES ZOSTER BAMBINO
31 Agosto 2017

ALOPECIA AREATA IN ETA’ PEDIATRICA

"alopecia areata bambino"
L'alopecia areata rappresenta la più comune forma di alopecia che si osserva in età pediatrica.  Si manifesta con la comparsa, in genere improvvisa, di chiazze rotondeggianti od ovalari lisce, del colore della cute normale, sul cuoio capelluto ma anche in ogni zona coperta di peli. 

Quando interessa esclusivamente il cuoio capelluto può presentarsi in chiazza singola o in chiazze multiple oppure addirittura interessare l'intero cuoio capelluto.  Una forma particolare di alopecia areata cosiddetta "incognita" si manifesta con un pattern di diradamento diffuso all'intero cuoio capelluto: si verifica infatti una caduta grave, acuta e diffusa di capelli in fase telogen in assenza di aree del cuoio capelluto del tutto prive di capelli.

La maggior parte dei bambini presenta una o poche chiazze di alopecia con tendenza alla guarigione spontanea o dopo terapia. In altri casi l'alopecia areata può esitare in forme di alopecia totale o universale con resistenza al trattamento. 
L'alopecia areata insorge più frequentemente nel bambino e nel giovane adulto. Tuttavia, sia pur raramente, si può osservare nei primi mesi di vita o addirittura alla nascita. A quest’epoca della vita l’alopecia areata va differenziata dal defluvium fisiologico del neonato, che di solito si osserva in sede occipitale e che è legato alla caduta sincrona a onde successive dei capelli, caratteristica dell’epoca fetale e dei primi mesi di vita. L'eziopatogenesi dell'alopecia areata non è ancora completamente conosciuta, importanti comunque sono i fattori genetici. Attualmente si ritiene che l'alopecia areata sia un disordine autoimmunitario organo specifico. 

L'alopecia areata si associa frequentemente a malattie a patogenesi autoimmune come tiroidite autoimmune, anemia perniciosa, vitiligine, lupus eritematoso, morbo celiaco e diabete mellito. 

L’esame dermoscopico nell’alopecia areata mette in evidenza peli a punto esclamativo e peli “cadaverizzati” (punti nerastri) ai margini delle chiazze in espansione e inoltre evidenzia pseudocomedoni, ovvero aree tondeggianti giallastre, centrate o meno da un pelo, che corrispondono a orifici follicolari dilatati e ripieni di sebo e/o frammenti pilari. Non esiste una terapia sempre valida per il trattamento dell'alopecia areata: essa viene scelta in base all'età del paziente e all'estensione della patologia. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.